Covid-19: Manuale di Sostegno per Genitori

Attività benessere insegnanti
Febbraio 10, 2020

Covid-19: Manuale di Sostegno per Genitori

Il team de Il Rocchetto ha al suo interno psicologi-psicoterapeuti, ognuno con una sua specializzazione. L’Associazione Beecom si occupa di comunicazione, facilitazione ed educazione. Abbiamo insieme deciso di mettere a disposizione le nostre competenze per offrire un piccolo aiuto alle famiglie con bambini in questo momento complicato. Qui potete scaricare il Manuale in PDF che abbiamo creato, con alcuni consigli e importanti numeri utili da chiamare per un sostegno telefonico (o via Skype) che potrà, se vorrete, proseguire in presenza quando sarà consentito dai decreti ministeriali.
Clicca sull’immagine per visualizzare il manuale in PDF

Clicca sull’immagine per visualizzare il manuale in PDF.

Qui di seguito invece, suddivisi per temi, abbiamo elencato alcuni link utili, con consigli, tutorial e molto altro. Se avete altre risorse da consigliarci scriveteci!

Spiegare il Coronavirus ai bambini

Guida galattica al Coronavirus per bambini e bambine curiosi. Del MUBA (Museo dei Bambini Milano) Pagina con tanti link utili di Save The Children Italia Pagina con indicazioni utili di Unicef Italia 

Chiedi aiuto, se ne hai bisogno. 

Ospedale Pediatrico Meyer  Servizio telefonico di aiuto e sostegno alle famiglie (attivo dalle 9.30 alle 12.30)

055-5662547

Ordine degli Psicologi della Toscana: Servizio di ascolto e informazione telefonica per cittadini e operatori sanitari dell’Ordine degli Psicologi della Toscana (attivo dalle 9 alle 19)

+39 331 6826935

Associazione Professionale il Rocchetto Attività di consulenza psicologica, presente nel territorio del Mugello, rivolta adulti e famiglie a cura delle psicologhe e psicoterapeute dell’associazione. I percorsi di consulenza al momento sono attivabili su whatsapp o skype e potranno proseguire in presenza quando sarà consentito dai decreti ministeriali.

+39 339 1359413

Qui trovi inoltre i consigli e le riflessioni della Dottoressa Anna Sarnataro, dell’Associazione Professionale il Rocchetto.

Idee per passare il tempo a casa con i bambini. 

Ospedale Pediatrico Bambin Gesù di Roma attività motorie che possono far trascorrere la giornata ai nostri bambini confinati tra le mura domestiche 101 Giochi da fare in casa idee per passare il tempo con i bambini: dalle attività online ai giochi e lavoretti da fare in casa.

Aiutate i bambini a mantenere le relazioni. 

Sono molte le applicazioni gratuite per connettersi, via internet, con amici, parenti, compagni di scuola. Qui le principali e dove scaricarle. Skype Funziona gratuitamente per smartphone, computer, tablet. Se non vi sono chiare le indicazioni qui un link per capire meglio come farlo funzionare. Whatsapp Gratis, e funziona su smartphone, ma può essere attivato anche nella versione desktop. Per fare videochiamate di gruppo le istruzioni le trovate qui: Hangouts E’ il servizio di messaggistica di Google, tramite il quale puoi inviare messaggi ai tuoi contatti oppure effettuare chiamate e videochiamate, anche di gruppo.

Informarsi bene, senza esagerare.

Cercate di non eccedere con l’esposizione alle notizie; meglio cercare poche fonti affidabili e leggere quelle soltanto, limitando l’uso dei social network (soprattuto i messaggi e le catene allarmanti su WhatsApp!). Qui abbiamo elencato alcune fonti informative controllate e affidabili. Istituto Superiore di Sanità, sezione speciale Covid-19  Ministero della Salute, sezione speciale Covid-19 Medical facts di Roberto Burioni  Il giornale online Il Post ha inoltre creato una Newsletter quotidiana con una selezione delle più importanti e verificate notizie sul tema del Coronavirus, qui il link per iscriversi: Qui c’è un breve documento dell’Organizzazione Mondiale della Sanità su come gestire lo stess in questo momento:

Gestire i conflitti in casa, se possibile.

La convivenza continuativa e forzata può far insorgere o aggravare situazioni di conflittualità con i bambini, ma anche fra genitori. Un clima di questo tipo può aumentare preoccupazione e angoscia nei bambini, se sentite di non riuscire a gestire queste situazioni non esitate a chiedere aiuto. Oltre ai numeri indicati all’inizio di questo post, in caso di violenza domestica ricordate che il numero da chiamare è 1522, il Telefono Rosa. (link web: https://www.1522.eu) Oltre a:

Carabinieri – 112; 

Polizia di Stato – 113;

Emergenza sanitaria – 118